SCEGLIERE UN FORNITORE DI SERVIZI: 10 FATTORI DA CONSIDERARE

SCEGLIERE UN FORNITORE DI SERVIZI: 10 FATTORI DA CONSIDERARE

 

Che si tratti di servizi complessi in outsourcing, del servizio di pulizia o logistica, la ricerca di un buon fornitore di servizi può essere spesso complessa. Come individuare il partner più adatto alle proprie esigenze?

 

Scegliere i giusti fornitori implica molto di più che scorrere una semplice lista di prezzi significa valutare numerosi aspetti, dare un peso specifico a ciascuno e compiere una scelta che in molto casi risulta strategica per un’azienda. Ecco una lista di 10 fattori che è bene considerare. 

 

1. Obiettivi 

Prima di tutto è bene comprendere quanto il fornitore sia strategico per l’azienda: il servizio che il partner dovrà fornire è strategico o accessorio? Cosa ci si aspetta dal rapporto di fornitura?

 

2. Tipologia di fornitore

Avere un elevato numero di fornitori significa dedicare maggiore tempo a contrattazioni e verifiche. Ecco perché quando possibile, è bene scegliere aziende che offrano diverse tipologie di servizi,  in modo da semplificare la gestione del rapporto di fornitura per l’azienda. 

 

3./4. Servizio offerto e costo

Ovviamente le caratteristiche del servizio offerto rappresentano l’aspetto fondamentale che guida la scelta del fornitore. La scelta deve non essere basata solo sull’aspetto economico, ma è bene concentrarsi sul valore offerto dell’azienda, misurato non solo in termini di servizio erogato, ma di affidabilità stessa dell’azienda. 

 

5./6.Qualità e affidabilità

Viene garantita un’effettiva costanza del qualità del servizio erogato? Le aziende fornitrici offrono strumenti al cliente per valutare la qualità del servizio e la sua costanza? Anche l’ affidabilità, la reputazione dell’azienda e la sua storia sono elementi che devono avere un peso  in fase di scelta. Condizioni di pagamento e termini contrattuali, servizio di assistenza hanno un’elevato peso in fase di valutazione dei fornitori. 

 

7. Controllo

Il partner fornisce degli strumenti di verifica del proprio operato, della qualità del servizio erogato? Questi strumenti sono oggettivi, veritieri ed efficaci?

 

8.Può essere un partner?

Il fornitore fa parte di una rete di contatti, di aziende che possono essere strategiche e generare sviluppo all’azienda? In futuro può diventare un partner interessante? Offre  inoltre corsi di formazione o servizi accessori?

 

9. Rapporto e referente

L’empatia con il referente spesso può giocare un importante ruolo, soprattutto nella prima fase di contrattazione. E’ importante valutare non solo questo aspetto, ma più in generale il rapporto con l’azienda stessa e gli strumenti di comunicazione forniti, oltre al livello di interesse dimostrato nel conoscere le esigenze e l’opinione del cliente (feedback, questionari, analisi dei bisogni, ecc)

 

10. Personalizzazione

 

Nessun cliente vuole essere trattato come un numero. Ecco perché è importante comprendere quale sia il livello di personalizzazione del sevizio offerto dal fornitore, in fase di preventivo e contrattazione e la disponibilità a rispondere alle esigenze del cliente in fase successiva di fornitura.